Cerca
Filters
Close
RSS

Messaggio di "2016" marzo

Pelle impura: un aiuto in primavera

Con l’arrivo della primavera percepiamo un maggior desiderio di prenderci cura della nostra salute e del nostro aspetto.

In questo post ci concentreremo sulla pelle, nello specifico la pelle del viso che spesso riflette le condizioni del nostro organismo. Ovvero, come aiutare la nostra pelle ad apparire più sana con un’alimentazione appropriata e l’utilizzo di prodotti detossinanti: integratori alimentari e dermocosmetici specifici.

I cibi tipici del periodo pasquale possono diventare causa di impurità ed imperfezioni cutanee. Cioccolato, carne, insaccati e bevande frizzanti sono alimenti deleteri per la nostra pelle.

E’ quindi fondamentare ridurre cibi preconfezionati (ricchi di sale e additivi) e sostituire pasta e pane bianchi con versioni integrali. Il latte e i suoi derivati sono altri famosi nemici delle impurità, di conseguenza è consigliato evitarne il consumo eccessivo. E naturalmente… i dolci. Che insieme ai derivati del latte sono la principale causa di brufoli e visibili irritazioni della pelle.

Anche lo stress incide sulla salute della pelle. Ansia, stress e stanchezza possono avere un effetto negativo su di essa: inoltre può crearsi un circolo vizioso, perché lo stress causa problemi alla pelle e i problemi alla pelle causano stress! Una pelle grassa e acneica è spesso conseguenza di uno stile di vita stressato, lo stress aumenta la produzione di cortisolo e altri ormoni che vanno a condizionare la secrezione di sebo. Le lesioni dell’acne possono causare infiammazioni, infezioni e lasciare segni sulla pelle. Quali sono invece gli alimenti, in particolare vegetali, che promuovono la depurazione dell’organismo?

Spesso i vari disturbi della pelle, sono l’espressione di uno squilibrio interno, proprio per questo sono importanti quelle piante che agiscono direttamente su organi interni, come il fegato, portando effetti benefici e visibili anche a livello cutaneo.

Vi sono piante che stimolano la naturale azione depurativa del fegato e che contribuiscono ad eliminare le tossine dall’organismo e dalla pelle. Tra queste il tarassaco che stimola la funzionalità biliare, epatica e renale, l’ortica, che presenta azione depurativa, diuretica e alcalinizzante il carciofo, grande alleato del fegato per l’effetto depurativo e per l’effetto positivo sull’ipercolesterolemia e il rosmarino, come depurativo del fegato, come tonico e digestivo. Anche il crescione è un potente detossinante naturale: una pianta aromatica annuale ottima per molte ricette; si può mangiare in insalata, con un sapore piccante e acre; ha virtù depurative, diuretiche.

Se poi non si riesce ad aiutare la pelle attraverso l’alimentazione, si possono utilizzare trattamenti specifici detossinanti sotto forma di integratori alimentari e dermocosmetici.

Un aiuto può arrivare dal trattamento detossinante Chrea DETOX che “aggredisce” le tossine endogene attraverso l’integratore Chrea DETOX in capsule e le tossine esogene accumulate sulla pelle con i dermocosmetici della stessa linea: Chrea DETOX Serum, Chrea DETOX Cream e Chrea DETOX Face Mask.

Applicazione Chrea Detox

L’integratore alimentare Chrea DETOX, contribuisce a depurare in profondità. Grazie all’azione di antiossidanti e sostanze stimolanti l’attività epatica, il fegato ritrova la naturale funzione depurativa e la pelle riflette un aspetto sano e luminoso.

Il trattamento specifico Chrea DETOX aiuta a contrastare la pelle impura anche a livello topico, con i dermocosmetici. Il trattamento cutaneo include il siero, Chrea DETOX Serum, da applicare su viso, collo e décolleté la mattina e la sera prima della crema viso, la Chrea DETOX cream. Nella linea, oltre al siero e alla crema, troviamo la maschera viso, Chrea DETOX Face Mask, da applicare sul viso per 5-10 minuti e quindi rimuovere con una spugnetta umida e sciacquare abbondantemente. 

top