Cerca
Filters
Close

Vitamina C… anche per la pelle!

Siamo a fine estate e molti di noi si sono regalati una bella abbronzatura al mare o in montagna. Purtroppo però, pur con l'adeguata protezione solare, la nostra pelle ha subito uno stress ossidativo. Vediamo allora come sfruttare le proprietà benefiche di una vitamina molto nota, la Vitamina C, per minimizzare gli eventuali danni provocati dai raggi UV.  

 

La Vitamina C è largamente conosciuta soprattutto per combattere le malattie da raffreddamento, ma in realtà possiede numerosissime altre rilevanti proprietà, alcune delle quali riguardano proprio la pelle.

La Vitamina C o Acido ascorbico è un potente antiossidante, il cui apporto è fondamentale per il benessere del nostro organismo. Tra le molteplici attività, la Vitamina C aiuta a proteggere la pelle dall’ossidazione e dall’invecchiamento e contestualmente promuove la formazione di nuovo collagene, elemento fondamentale per l’elasticità e il sostegno dei tessuti.

Può rivelarsi altresì un valido aiuto nel contrastare i danni provocati dai raggi UV. Studi clinici dimostrano che 500-1000 mg di Vitamina C al giorno contribuiscono a proteggere la pelle dai danni provocati dai raggi UV.

 

Dove si trova in natura la Vitamina C?

Principalmente nella frutta e nella verdura fresche. Questa è peraltro la fonte ideale per l’assunzione di tale vitamina.

 

 

Vediamo alcuni contenuti di Vitamina C nei vegetali: un’arancia media ne apporta circa 70 mg, un kiwi medio 64 mg, mezza tazza di fragole fresche 50 mg; un pomodoro 17 mg.

Attenzione, però, la Vitamina C nella frutta e nella verdura si degrada velocemente... i principali fattori che ne causano il decadimento sono: la conservazione, la luce, il calore (la cottura è un fattore negativo molto rilevante). Pertanto per garantire un adeguato apporto di Vitamina C, è necessario tenere sempre conto di questi elementi.

La razione giornaliera raccomandata, ovvero il valore nutritivo di riferimento, per la Vitamina C è 80 mg [Regolamento UE 1169/2011]. Ciò significa che, mediamente, per un soggetto sano, il fabbisogno giornaliero di Vitamina C è 80 mg. Vi sono però individui che necessitano un apporto decisamente maggiore di Vitamina C. Tra questi:

- fumatori (attivi e passivi)

- individui che si alimentano con una limitata varietà di cibi

- individui con problemi di malassorbimento e con certi disturbi cronici

- persone che si espongono per lungo tempo al sole o che utilizzano lampade abbronzanti

- chi pratica sport a livello agonistico o si sottopone ad allenamenti molto intensi

 

 

 

Purtroppo non sempre si ha la possibilità di assumere la giusta quantità di questa preziosa vitamina attraverso fonti naturali e allora… ben vengano gli integratori alimentari, purché contengano Vitamina C in forma stabilizzata o associata ad un altro potente antiossidante come la Vitamina E.  

Nella gamma Helvitasuisse si annovera l'integratore alimentare Chrea® ANTIOX, a base di Vitamina C stabilizzata, Vitamina E e numerosi altri principi attivi a conclamata attività antiossidante e antiradicali.

 

 

 

Bibliografia

1. Lorencini M, Brohem CA, Dieamant GC, Zanchin NI, Maibach HI. Active ingredients against human epidermal aging. Ageing Res Rev. 2014 May;15:100-15. doi: 10.1016/j.arr.2014.03.002. Epub 2014 Mar 25. Review. PubMed PMID: 24675046.

2. Shibuya S, Ozawa Y, Toda T, Watanabe K, Tometsuka C, Ogura T, Koyama Y, Shimizu T. Collagen peptide and vitamin C additively attenuate age-related skin atrophy in Sod1-deficient mice. Biosci Biotechnol Biochem. 2014;78(7):1212-20. doi: 10.1080/09168451.2014.915728. Epub 2014 May 28. PubMed PMID: 25229861.

3. Frei B, Birlouez-Aragon I, Lykkesfeldt J. Authors' perspective: What is the optimum intake of vitamin C in humans? Crit Rev Food Sci Nutr. 2012;52(9):815-829.  (PubMed)

4. Levine M, Rumsey SC, Daruwala R, Park JB, Wang Y. Criteria and recommendations for vitamin C intake. JAMA. 1999;281(15):1415-1423.  (PubMed)

5. Lykkesfeldt J, Poulsen HE. Is vitamin C supplementation beneficial? Lessons learned from randomised controlled trials. Br J Nutr. 2010;103(9):1251-1259.  (PubMed)

6. Sauberlich, HE. A history of scurvy and vitamin C. In Packer, L. and Fuchs, J, eds. Vitamin C in health and disease. New York: Marcel Decker Inc. 1997: pages 1-24.

7. Li Y, Schellhorn HE. New developments and novel therapeutic perspectives for vitamin C. J Nutr 2007;137:2171-84. [PubMed abstract]

8. Carr AC, Frei B. Toward a new recommended dietary allowance for vitamin C based on antioxidant and health effects in humans. Am J Clin Nutr 1999;69:1086-107. [PubMed abstract]

9. Frei B, England L, Ames BN. Ascorbate is an outstanding antioxidant in human blood plasma. Proc Natl Acad Sci U S A 1989;86:6377-81. [PubMed abstract]

10. Jacob RA, Sotoudeh G. Vitamin C function and status in chronic disease. Nutr Clin Care 2002;5:66-74. [PubMed abstract]

11. Gershoff SN. Vitamin C (ascorbic acid): new roles, new requirements? Nutr Rev 1993;51:313-26. [PubMed abstract]

12. Weinstein M, Babyn P, Zlotkin S. An orange a day keeps the doctor away: scurvy in the year 2000. Pediatrics 2001;108:E55. [PubMed abstract]

 

top